Inferno

infernoInizi a leggere ‘Inferno‘ e, se hai letto Il Codice da Vinci, ti ritrovi in un ambiente molto familiare, di già letto.
Ma non è il contenuto a dare questo sensazione, ma il metodo di scrittura.

Dan Brown scrive i suoi libri con un sistema preciso, quasi matematico, molto evidente e che ha grande peso nel successo dei suoi libri.

Capitoli corti, che si concludono sempre con una domanda o aspettativa, che non viene risolta subito nel capitolo successivo, ma in quello dopo. Ed ogni capitolo ti lascia con la voglia di continuare a leggere.

Una suddivisione schematica della storia raccontata che nulla toglie al contenuto.

Anche se all’inizio c’è una certa somiglianza con il suo primo best seller, Inferno contiene come solito nei racconti di Brown una cura maniacale della trama,molto originale, con un infinito intreccio tra fatti reali e pura fantasia tale da confondere su cosa è vero e cosa nasce direttamente dalla mente dell’autore.

Robert Langdon è un investigatore del simbolismo, e ogni simbolo decifrato è un indizio per un passo avanti verso la soluzione della vicenda.

Lo spunto della trama è anche un tema sociale importante, che nonostante la sua gravità ancora non è all’attenzione della massa, ma sicuramente questo romanzo scuoterà le fantasie e la voglia di approfondimento di gornalisti e talk show.

La terra è in grave pericolo per la sovrappopolazione mondiale ? Nell’ultimo secolo il numero degli abitanti della terra ha superato quelli che il nostro pianeta può accogliere senza conseguenze.

Cosa si può e si deve fare riguardo a questo problema ?

Le posizioni della direttrice dell’OMS dott.sa Sinskey e del ricco e famoso genetista Zobrist sono assolutamente divergenti, solo che quest’ultimo mostra molto più iniziativa per portare a vanti da solo la sua soluzione.

Langdon viene coinvolto, tra sparatorie, caccia all’uomo e servizi di sicurezzaa privati, perchè le tracce del piano contro l’esplosione demografica del ricco ricercatore sono nascoste tra i versi dell’Inferno di Dante, ricco di simbologia e metafore.

Langdon guida Sienna, la sua compagna d’avventura, ed i lettori alla scoperta della Divina Commedia, della vita di Dante Alighieri, e tra i monumenti ed opere d’arte di 3 famose città: Firenze, Venezia ed Instambul.

Già vedo i tour organizzati per seguire con guide turistiche il cammino del professore tra Palazzo Pitti e Palazzo Vecchio .

Ho trovato il romanzo interessante, più facile da seguire rispetto a Il Codice da Vinci, appassionante e che come altre volte ti lascia la voglia di approfondire su storia, arte e simbolismo.

Inferno riserva molti colpi a sorpresa, con deviazione della storia su percorsi inaspettati e grazie alla capacità di strutturazione della storia di Dan Brown, si divora letteralmente in pochi giorni.

— un paragrafo significativo —

 Guardò gli occhi castani di Sienna e vi scorse un grande coraggio. “In cosa l’ho coinvolta?” si chiese. «Vorrei tanto sapere cosa stiamo cercando. Ci aiuterebbe a mettere tutto nella giusta prospettiva.»

Sienna annuì. «Qualunque cosa sia, io credo che dobbiamo trovarla. Se non altro ci darà un vantaggio.»
Il suo ragionamento non faceva una grinza. Langdon, però, sentiva che c’era qualcosa che non quadrava. “Se fallisco, tutto sarà morte.” Per tutta la mattina non aveva fatto altro che imbattersi in simboli macabri: rischio biologico, pestilenze, Inferno dantesco. Non aveva prove certe di cosa stesse cercando, ma sarebbe stato un ingenuo a non prendere in considerazione la possibilità che quella situazione fosse in qualche modo collegata a un’epidemia mortale o a una minaccia biologica su larga scala. Ma se era effettivamente così, perché il suo governo stava tentando di eliminarlo?
“Pensano che io sia coinvolto in un possibile attacco?”
Non aveva senso. C’era qualcos’altro.
Langdon pensò di nuovo alla donna dai capelli argentei. «C’è anche la donna delle mie visioni. Ho la sensazione di doverla trovare.»

 — presentazione ufficiale —

Inferno

Mondadori

Feltrinelli IT

In questo nuovo e avvincente thriller Dan Brown ritorna ai temi che gli sono più congeniali per dare vita al suo romanzo più esaltante. Robert Langdon il professore di simbologia di Harvard è il protagonista di un’avventura che si svolge in Italia incentrata su uno dei capolavori più complessi e abissali della letteratura di ogni tempo: l'”Inferno” di Dante. Langdon combatte contro un terribile avversario e affronta un misterioso enigma che lo proietta in uno scenario fatto di arte classica passaggi segreti e scienze futuristiche. Addentrandosi nelle oscure pieghe del poema dantesco Langdon si lancia alla ricerca di risposte e deve decidere di chi fidarsi… prima che il mondo cambi irrimediabilmente.

9.99EUR  versione ebook

Inferno ultima modifica: 2013-07-10T15:44:24+00:00 da admin-Salvatore
dello stesso autore o stesso argomento
I romanzi di Dan Brown fanno sempre molto discutere. Alcuni gli rimproverano un approfondimento storico
Per il lancio del nuovo romanzo di Dan Brown "inferno" in uscita il 14 maggio
Questa volta Grisham ci propone non uno, ma tre romanzi, o meglio Il caso Fitzgerald
Benjamin Malaussène, capro espiatorio per definizione e professione, in realtà è un amante della tranquillità.
Il commissario Montalbano è molto infastidito da quello che sta succedendo a Vigata. Una troupe

Lo hai letto ? O hai bisogno di qualche informazione in più ?