L’avvocato degli innocenti

L'avvocato degli innocenti di John Grisham

Anche se Grisham ci propone sempre storie di avvocati, salvo rari sconfinamenti su altre tematiche, ogni volta riesce a raccontare un avvocato diverso, sia per personalità che per attività e pur restando sempre nell’ambito legale-processuario i suoi romanzi sono molto differenti tra di loro

Questa volta si è inventato un avvocato religioso che lavora per una Onlus che si occupa di rendere giustizia agli innocenti ingiustamente condannati al carcere, tentando di riaprire i casi e restituirli alla libertà.

Un tema importante, che ha certamenti riscontri con la realtà del sistema giudiziario americano, ma che questa volta Grisham, a mio parere, affronta con molta superficialità.

L’avvocato Cullen Post gira per tutto il paese per seguire da vicino gli ergastolani che ha sotto la sua tutela ma anche per investigare sui fatti e sui processi che li hanno portati in galera, come una sorta di detective di casi freddi.

C’è poca aula di tribunale e troppe avventure on the road rispetto a quanto ci ha abituato Grisham e complice anche uno stile di scrittura nevrotico e didascalico la mia personale valutazione è che questo romanzo non è assolutamente all’altezza delle capacità dell’autore, che in genere apprezzo molto.

I personaggi non vengono approfonditi, la descrizione dei fatti è sbrigativa, l’opera dell’avvocato e del suo piccolo team non è pienamente convincente.

Non credo che rivedremo ancora l’avvocato Post in altre avventure, a meno che Grisham non riveda del tutto l’impianto su cui basare delle nuove storie.

Un paragrafo significativo per L’avvocato degli innocenti

Si è trattato di un grave errore giudiziario che lei ha pagato caro. Lo Stato dell’Alabama l’ha condannata erroneamente e incarcerata per dieci anni, anni che non si possono risarcire. A nome dello Stato le chiedo scusa, pur rendendomi conto che le mie scuse non leniranno minimamente le sue ferite. A ogni modo, spero che un giorno, presto, lei le possa ricordare e ne tragga un minimo conforto. Le auguro una vita lunga e felice, e che si lasci questo incubo alle spalle. Mr Russell, lei è libero».

Dai suoi familiari arrivano singhiozzi e urla di gioia. Duke si regge al tavolo per non crollare. Mi alzo a sostenerlo mentre piange. Per qualche motivo mi accorgo di quant’è fragile e magro, con questa giacchetta presa in prestito.

La presentazione ufficiale per L’avvocato degli innocenti

Sono passati più di ventidue anni da quando Quincy Miller, un giovane di colore, è stato arrestato dalla polizia della cittadina di Seabrook, in Florida, con l’accusa di aver ucciso l’avvocato Keith Russo, di cui era stato cliente. Quincy viene frettolosamente processato sulla base di testimonianze e prove poco attendibili e di un movente poco credibile. Ciononostante viene condannato all’er­gastolo. Per tutto il tempo l’uomo si professa innocente senza venire mai ascoltato da nessuno, fino al giorno in cui, disperato, scrive una lettera alla Guardian Ministries, i “padri guardiani”, una fondazione no profit che si occupa di dimostrare l’innocenza dei suoi assistiti salvandoli dalla pena di morte. Cullen Post è a capo di questa piccola e agguerrita organizzazione, ha all’attivo otto casi risolti e una storia personale sui generis: quando era un giovane avvocato alle prime armi e pieno di ideali, era rimasto fortemente deluso dal sistema giudiziario e dopo una profonda crisi aveva deciso di diventare pastore episcopale, per dedicarsi poi anima e corpo a combattere le condanne ingiuste e assistere gratuitamente solo clienti dimenticati dal sistema. Accettando di dimostrare l’innocenza di Quincy Miller, strappandolo all’ergastolo, Cullen deve partire alla ricerca dei vecchi testimoni e smontare le false prove che erano state prodotte, mettendo a rischio la sua vita. Perché il suo cliente è stato incastrato da criminali senza scrupoli che non vogliono certo che lui esca vivo dalla prigione. Hanno già ucciso un avvocato ventidue anni prima e possono benissimo eliminarne un altro senza pensarci due volte. Corruzione, abuso di potere ed errore giudiziario sono gli elementi portanti di questo nuovo legal thriller scritto da John Grisham con impeccabile maestria e con un ritmo incalzante.

L'avvocato degli innocenti di John Grisham

Ti piace questo Grisham? Vuoi leggere questo libro? Clicca sulla copertina e acquistalo online su IBS.IT

L’avvocato degli innocenti ultima modifica: 2020-01-18T09:38:22+00:00 da admin-Salvatore
dello stesso autore o stesso argomento
La resa dei conti

Un tragico evento inspiegabile sconvolge una piccola cittadina dello stato del Mississippi nel 1946. Pete

La grande truffa

Grisham ci ha sempre raccontato storie di avvocati americani di successo, ricchi e spesso spietati

Il caso Fitzgerald

Questa volta Grisham ci propone non uno, ma tre romanzi, o meglio Il caso Fitzgerald

L’informatore

Grisham ci racconta ancora una volta una storia con protagonisti degli avvocati, ma molto diversa

Partner

Grisham fa un passo indietro e ci racconta gli esordi dell' avvocato canaglia, il personaggio

Lo hai letto ? O hai bisogno di qualche informazione in più ?

I dati inseriti servono esclusivamente per poter pubblicare il tuo commento. Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.