Il cuoco dell’Alcyon

Il cuoco dell'Alcyon - Andrea Camilleri

Quello che ci propone questa volta Andrea Camilleri è un Montalbano inedito, diverso dal solito, spaesato e insicuro come il lettore affezionato che termina questo romanzo.

Salvo Montalbano è infatti diventato un poliziotto in azione, mitra in mano, travestimenti, lotte corpo a corpo e collaborazione con l’FBI.

Via, non è il Montalbano a cui siamo abituati e che finora ci era tanto piaciuto. Lui, il vero Montalbano, qualche volta ha impugnato la pistola, ma non ha mai sparato. Il suo è un lavoro di interrogatori, appostamenti, indizi e soffiate dai giusti informatori. Non è un uomo d’azione che, insieme a Fazio, ingaggia una lotta armata con i narcotrafficanti.

E allora Cosa è successo a Montalbano? Ce lo spiega Camilleri:

Questo racconto è nato una decina di anni fa non come romanzo ma come soggetto per un film italo-americano. Quando è venuta a mancare la coproduzione, ho usato quella stessa sceneggiatura, con alcune varianti, per un nuovo libro di Montalbano che, inevitabilmente, risente, forse nel bene, forse nel male, della sua origine non letteraria.

Forse la storia la poteva pubblicare inventandosi un altro personaggio, senza rovinarci l’opinione e l’immaginario che noi abbiamo del tanto amato Commissario Salvo Montalbano.

Il Commissario però non ha nulla da fare, è un periodo particolarmente tranquillo a Vigata, tanto che può prendersi delle ferie (obbligate visto l’arretrato) e salire a Boccadesse da Livia.

Mentre è in ferie il questore però gli toglie l’incarico, smista i suoi collaboratori ad altre questure ed affida il commissariato di Vigata ad altro personale.

E’ la fine per Montalbano? No, è l’inizio della collaborazione con l’ FBI per una missione segretissima in cui si deve scoprire cosa accade sull’ Alcyon, un lussuoso veliero dai viaggi misteriosi.

Sperando che non sia veramente proprio questa l’ultima avventura di Montalbano, facciamo tantissimi auguri a Andrea Camilleri che sta attraversando un brutto periodo di salute.

Un paragrafo significativo per Il cuoco dell’ Alcyon

Dormì fino alle quattro e mezza e alle cinco chiamò a Giampaoli.
«Salvo, hai avuto un culo!».
«Dimmi».
«La tua Alcyon è arrivata a Varazze l’altroieri sera, ma è risalpata ieri mattina, destinazione Malta. Ha sbarcato le uniche due passeggere… se vuoi te ne do i nomi».
«Dammeli».
«Joan Crowling, statunitense, e Carmen Lopez, spagnola».
Ora tutto tornava.
«Ha imbarcato altre persone?».
«No, se ne è ripartita col solo equipaggio».
L’Alcyon perciò aviva la bella bitudini di ristari dintra a un porto il minimo ’ndispensabili e po’ scompariri.
Ma l’autri passiggeri indove erano scinnuti?
E come mai Carmencita era ’n compagnia del guardaspalli di Trincanato se non era arrivato macari lui con la goletta?
Forsi che si erano dati appuntamento a Genova?
Ritilefonò a Carmencita e il risultato fu lo stisso dell’autre chiamate. E tutto ’nzemmula attrovò la spiegazioni di quel silenzio.
Come lui aviva arraccanosciuto al guardaspalli, accussì il guardaspalli aviva arraccanosciuto a lui. Un commissario di polizia.

La presentazione ufficiale per Il Cuoco dell’Alcyon

Al commissariato di Vigàta sta succedendo qualcosa: Montalbano allontanato e costretto alle ferie, la sua squadra smantellata, in breve: qualcuno sta tentando di farlo fuori.

Proprio in quei giorni arriva al porto l’Alcyon, una goletta un po’ misteriosa, nessun passeggero e pochi uomini di equipaggio. Un giallo d’azione, quasi una spy story dove si intrecciano agenti segreti, FBI e malavita locale. Situazioni più cruente che Montalbano saprà affrontare con sangue freddo e perspicacia; Adelina, Ingrid e Livia faranno la loro parte e il commissario, quasi irriconoscibile, finirà per stupire i suoi lettori.

Il cuoco dell'Alcyon - Andrea Camilleri

Ti piace questo libro? Clicca sulla copertina per acquistarlo

Il cuoco dell’Alcyon ultima modifica: 2019-06-22T14:39:17+00:00 da admin-Salvatore
dello stesso autore o stesso argomento
Andrea Camilleri sperimenta una narrazione molto dinamica per il suo giallo ambientato a Roma e
Il commissario Montalbano è molto infastidito da quello che sta succedendo a Vigata. Una troupe
Questa volta Camilleri lascia a casa Montalbano per una meritata vacanza e pubblica una serie
Prima di parlarvi di questo nuovo romanzo di Andrea Camilleri , l'altro capo del filo,
Il commissario Montalbano dalla sua verandina in riva al mare assiste ad una zuffa e

Lo hai letto ? O hai bisogno di qualche informazione in più ?

I dati inseriti servono esclusivamente per poter pubblicare il tuo commento. Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.