Revival – Stephen King

revival - Stephen KingJamie Morton e Charles Jacobs hanno una quindicina d’anni di differenza di età.
Si incontrano per la prima volta nel cortile della casa di Jamie, dove lui sta giocando con i suoi amati soldatini ed il nuovo pastore Jacobs viene in visita alla famiglia.

Scocca subito un legame tra loro, difficile dire se fosse simpatia, ammirazione, spirito comune.

Ma negli anni i due si incrocieranno varie volte ed ogni volta il loro rapporto si incrinerà sempre più, sarà più critico, ogni volta si lasceranno più distanti.

Il ragazzino Jamie si trasforma in un rocker dedito alla droga, che vive alla giornata girando gli
States con i gruppi disposti a sopportarlo .

Il pastore Jacobs, a seguito di un nefasto evento per la sua famiglia, perde la fede e viene allontanato dalal comunità. Ma già durante i suoi giorni di guida delle anime aveva un interesse maggiore della fede: l’elettricità.

Ed anche se all’inizio si accontentava di costruire sorprendenti giocattoli elettrici, dopo riesce a fare cose incredibili con sapienti dosaggi del voltaggio. Guarisce persone da piccoli malesseri e malattie inguaribili e gira per le ferie di paese facendo spettacoli di illusionismo.

Anche Jamie viene guarito dalla sua dipendenza dalla droga da un infernale apparecchio elettrico di Jacob e non può più fare a meno di essergliene riconoscente e debitore per il resto della sua vita.

Il senso del dovere spinge Jamie ad accettare ogni volta i compromessi con Jacob, fino all’ultimo, irrimediabile SI .

King scrive ancora una volta un libro piacevole da leggere in una delle sue ambientazioni classiche, con un confine molto labile tra realtà e occulto.

Inutile fare ipotesi sullo sviluppo della trama, ad ogni bivio la storia prende una piega impensabile e si può solo seguire King nel suo percorso calcolato che pian piano ci porta al culmine in un crescendo di paranormale con un finale a sorpresa.

Piccola nota: ho molto apprezzato il riferimento a Joyland . D’altra parte dovendo raccontare di un parco divertimenti perchè non riferirsi alla propria creazione ?

— un paragrafo significativo —

Non sono sicuro che odi questa gente, mi dissi. Però la disprezza.

O magari no. Magari gli importava soltanto del contenuto del cestino delle offerte alla fine dello spettacolo.

Nel frattempo, il reverendo stava proseguendo a raccontare. Il complesso aveva iniziato a suonare mentre lui parlava, scaldando ulteriormente la folla. Le Gospel Robins si dimenavano battendo le mani, imitate dai fedeli.

Jacobs discusse delle prime, incerte terapie con gli anelli dei suoi due matrimoni, il terreno e l’ultraterreno. Di come Dio gli avesse chiesto di portare il messaggio di amore e guarigione a una platea più vasta. Delle ripetute dichiarazioni (inginocchiato e contrito) di non esserne degno. Delle risposte dell’Altissimo, che non gli avrebbe mai donato gli anelli se non lo avesse ritenuto adatto al compito. Ad ascoltare il reverendo, sembrava che lui e il Signore si facessero lunghe chiacchierate su quegli argomenti in una specie di sala fumatori celestiale, tra un tiro di pipa e un’occhiata alle dolci colline del paradiso.

Detestavo il suo nuovo aspetto, la faccia segaligna da preside e il blu accecante degli occhi. Per tralasciare il cappotto nero, quello che i giostrai da fiera definivano «pastrano da ciarlatano». L’avevo imparato lavorando all’attrazione dei Ritratti con Lampi del parco di divertimenti Bell.

— la presentazione ufficiale —

Più di cinquant’anni fa, in una placida cittadina del New England, un’ombra si allunga sui giochi di un bambino di sei anni. Quando il piccolo Jamie alza lo sguardo, sopra di lui si staglia la figura rassicurante del nuovo reverendo, appena arrivato per dare linfa alla vita spirituale della congregazione. Intelligente, giovane e simpatico, Charles Jacobs conquista la fiducia dei suoi parrocchiani e l’amicizia incondizionata del bambino: per lui il pastore è un eroe, soprattutto dopo che gli ha “salvato” il fratello con una delle sue strepitose invenzioni elettriche. Ma l’idillio dura solo tre anni: la tragedia si abbatte come un fulmine su Jacobs, tutto il suo mondo è ridotto in cenere e a lui rimane solo l’urlo disperato contro il Dio che lo ha tradito. E il bando dal piccolo Eden che credeva di avere trovato. Trent’anni dopo, quando Jamie avrà attraversato l’America in compagnia dell’inseparabile chitarra che l’ha reso famoso, e dei demoni artificiali che ha incontrato lungo il cammino, l’ombra di Charles Jacobs lo avvolgerà ancora: questa volta per suggellare un patto terribile e definitivo. “Revival” è il racconto di due vite, quella che King ha vissuto e quella che avrebbe potuto vivere, attraverso due personaggi formidabili per potenza e fragilità, due uomini ai quali accade di incontrare il demonio e di affondare nel suo cuore di tenebra.

revival - Stephen King

Clicca sulla copertina e acquistalo online

Revival – Stephen King ultima modifica: 2015-05-27T19:37:56+00:00 da admin-Salvatore
dello stesso autore o stesso argomento
Brady Hartsfield ritorna da un luogo molto vicino dall'aldilà, o così crede e si augura
John Smith . Il nome falso per eccellenza, non vien più usato a questo scopo
[caption id="attachment_1687" align="alignleft" width="250"] chi perde paga[/caption]In MrMercedes Brady Hartsfield in preda ad una follia omicida,
L'ex detective Hodges è scriteriato, antiquato, incosciente, supponente, vecchio, incapace, irresponsabile, inconcludente. Hodges è un
Dopo 22/11/'63 e Doctor Sleep con Joyland mi sono definitivamente riconciliato con Stephen King .

Lo hai letto ? O hai bisogno di qualche informazione in più ?