Di tutte le ricchezze

di tutte le ricchezze

Inizio a leggere i libri di Stefano Benni sempre con molte aspettative.

Mi aspetto ogni volta di ritrovare le atmosfere e l’umorismo di Spiriti, di Elianto e di La Compagnia dei Celestini .

Purtroppo quel Benni non c’è più e non ritornerà più.

Le persone cambiano ed anche gli scrittori cambiano. Adesso c’è il Benni di Margherita Dolcevita e Saltatempo.

Chi ha letto i libri di Stefano Benni dei due periodi mi può capire. Non è che la vena ambientale ed emozionale del nuovo Benni sia male, solo che è completamente diversa dai libri carichi di ironia politica con cui ho iniziato a leggerlo e che mi hanno costretto a non perdere mai neppure un libro.

Di tutte le ricchezze‘. l’ultima fatica letteraria dello scrittore bolognese fa ovviamente parte di quello che io chiamo il secondo Benni, molto più sentimentale e meno graffiante.

Un professore universitario avanti con gli anni, ritiratosi volontariamente e testardamente a vita riservata nel pieno della natura, lontano da persone, avvenimenti mondani e vita moderna, si trova sua malgrado a dover fare nuovamente i conti con tutto questo.

Ed in fondo non gli dispiace.

La baita posta fra la sua abitazione ed il piccolo paese a valle viene affittata da una giovane coppia molto litigiosa che incarna in entrambi i componenti il passato del professore.

Lui ha la voglia di aggredire la vita, l’ambizione tenace di dover raggiungere il successo per cui il professore ha ricordi spiacevoli che gli tormentano le lunghe giornate solitarie.

Lei è una goccia d’acqua con l’amore del passato, finito male e troppo presto, che ruba spazi nelle angosce dei pensieri odierni .

Il professore rimane confuso tra la memoria del passato, le interpretazioni che gli ha dato e i rapporti con questa coppia, specialmente con la ragazza che lo porta a deliri d’amore.

—un paragrafo significativo —

Riprendo a spiare. Ora lui è fuori casa, fuma. Accenna dei passi ritmati di qualcosa, forse Tai Chi. Ginnastica orientale con la sigaretta in bocca. La chioma di lei balena all’improvvviso alla finestra. Guarda proprio verso di me.

Istintivamente rientro in casa, come se mi avesse scoperto. Lei chiude le imposte. Vado sul retro della casa a annaffiare i miei stentati fiori.

Intanto ho ricevuto un’altra visita. E’ avanzata cauta, accertandosi che non ci fosse il cane in giro. Si è fermata a trequattro metri da me.

– No, non ti hanno scoperto – dice la volpe – Perchè vuoi sapere di loro ? I cittadini non amano noi selvatici. Hai qualcosa per me ?

DI TUTTE LE RICCHEZZE

FELTRINELLI

16.00 EURO

 

Di tutte le ricchezze ultima modifica: 2013-01-15T22:38:48+00:00 da admin-Salvatore
dello stesso autore o stesso argomento
La maestra Prendiluna sogna il suo gatto Ariel, che le affida una missione: salvare il
Cari Mostri è una raccolta di racconti di Stefano Benni che sono godibili presi uno
Quanti sono i personaggi inventati da Stefano Benni ? 100 ? Oppure solo uno, che
Questa volta Grisham ci propone non uno, ma tre romanzi, o meglio Il caso Fitzgerald
Benjamin Malaussène, capro espiatorio per definizione e professione, in realtà è un amante della tranquillità.

Lo hai letto ? O hai bisogno di qualche informazione in più ?